Calendario eventi
<< < luglio 2017 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Filiera d'alta quota in Friuli Venezia Giulia

Le proposte di ERSA e di Assorifugi FVG

Sebbene si continui ad assistere a un progressivo spopolamento della montagna, gli aspetti strutturali della recente crisi economica e una serie di aiuti messi in atto dalla Pubblica Amministrazione negli ultimi anni, unitamente alla disponibilità di nuove forme di comunicazione digitale, stanno orientando, soprattutto le nuove generazioni, nella ricerca di opportunità da sviluppare all’interno di un ambiente ancora integro quale il territorio montano regionale. Al processo di drastico abbandono si contrappongono dunque incoraggianti segnali di cambiamento.

Si potrebbe affermare che chi risiede in montagna è ancora interessato ad attingere indicazioni dal proprio bagaglio culturale, che ha forti connotazioni tradizionali, utilizzandolo e rendendolo competitivo attraverso le moderne tecnologie e nuove modalità.

Da questo punto di vista le forme di integrazione tra ospitalità turistica ed economia rurale rappresentano una delle strategie che possono contribuire a ristabilire un equilibrio sociale ed economico nella nostra montagna: il paesaggio curato, la ricettività multi-stagionale, il turismo lento e di qualità, piuttosto che di massa, le produzioni agroalimentari peculiari, sono tutti elementi che vanno simultaneamente presi in considerazione in questo processo.

Un aspetto caratterizzante la montagna è rappresentato dalle malghe.

Queste, dislocate sull’intera area alpina del Friuli Venezia Giulia, costituiscono una componente fondamentale del paesaggio rurale e dell’economia della montagna. Grazie alla riscoperta delle produzioni casearie tipiche, alla multifunzionalità delle strutture malghive e quindi al loro potenziale turistico, molti giovani allevatori sono stimolati a rinnovare l’interesse per l’alpicoltura e a produrre formaggi, ricotta e burro dal sapore unico, che rispecchia le caratteristiche ambientali locali, tutto ciò anche sfruttando le nuove tecnologie di comunicazione e di marketing territoriale.

L’Agenzia regionale per lo sviluppo rurale - ERSA si occupa della promozione dei prodotti agroalimentari e da anni svolge l’assistenza tecnica presso le aziende agricole della montagna, con particolare attenzione agli alpeggi che racchiudono tutti gli elementi di interesse cui si è fatto cenno, diventando elemento imprescindibile per il cambiamento in atto.

Le malghe sono sempre più meta turistica, in particolare di quel turismo che esige attenzione alla qualità, a favore quindi di un viaggiatore curioso, amante della natura, dei paesaggi e dei silenzi della montagna, come quelli che si godono in alta quota, in particolare nei rifugi alpini, spesso situati al limitare dei pascoli.

I rifugi alpini per le loro caratteristiche rispondono perfettamente alle aspettative di questo tipo di turismo e infatti accolgono e ospitano gli appassionati di lunghe camminate e della natura, facendo trovare loro cibi e prodotti sempre più legati alla tradizione, alla qualità, alle eccellenze locali.

Lo scopo di questa pubblicazione, che viene rinnovata di anno in anno, è proprio quello di fornire al visitatore alcuni elementi utili a frequentare e conoscere meglio la montagna, a scoprire valori anche culturali, che permettono di apprezzare quella che abbiamo denominato “filiera d’alta quota”. Così nasce la sinergia tra ERSA, Assorifugi FVG e i gestori delle malghe, con l’obiettivo di far amare e frequentare sempre di più la bellissima montagna della nostra regione.

Il direttore Generale dell’ERSA

Ing. Paolo Stefanelli

Visualizza la pubblicazione

Al link http://bit.ly/1H8zZWa puoi sfogliare comodamente il depliant e, se vuoi, puoi salvarlo come PDF sul tuo dispositivo.

Oppure, se preferisci, puoi scaricarlo direttamente al link qua sotto.

Assorifugi Friuli Venezia Giulia

e-mail: info@assorifugi.it

Cod. Fisc.: 93007880300