News e appuntamenti

    • Filiera d'alta quota in Friuli Venezia Giulia

      Pubblicato il volantino

      FILIERA D'ALTA QUOTA

      in Friuli Venezia Giulia


      a cura di ERSA e di ASSORIFUGI FVG
    • Maurizio Ravalico in concerto
      Rifugio Gilberti
      Domenica 23 luglio 2017

      Maurizio Ravalico
      percussioni

      Con alle spalle una lunga e sorprendente carriera e, più recentemente, attraverso un percorso di improvvisazione, sperimentazione sonora e studio del repertorio di musica composta nel XX secolo, Maurizio Ravalico ha sviluppato un linguaggio originale e molto personale sul suo strumento, che trova i principali sbocchi nelle collaborazioni col settetto Collocutor e con il trio anglo-berlinese Fiium Shaarrk. In questa rara apparizione in Italia, Ravalico presenta il suo inquisitivo approccio alla percussione nella sua forma più intima e rischiosa: il solo.

    • Marco Musso / recital di chitarra
      Rifugio Pelizzo
      Domenica 6 agosto 2017
      15.30

      Marco Musso
      chitarra classica

      Brani di Johann Sebastian Bach, Franz Schubert, Konstantin Vassiliev, Alexandre Tansman, Mario Castelnuovo-Tedesco.

      Classe 1992, Marco Musso è attivo sia come solista, sia in duo con il violoncellista Giacomo Cardelli. Malgrado la giovane età, ha già sostenuto concerti in numerose nazioni europee, affermandosi in una decina di concorsi nazionali ed internazionali. Propone un programma vario e ricco di allusioni al repertorio del pianoforte, cui la chitarra si sostituisce nel ruolo vivace e demiurgico di creatrice di mondi sonori.

    • La strategia della Volpe / Il blitz di Rommel da Caporetto al Piave
      Rifugio Divisione Julia
      Sabato 26 agosto 2017
      17.00

      Reading con Massimo Somaglino

      Il toponimo Caporetto è, in Italia, quello che con maggiore immediatezza si associa a un fatto storico, lo sfondamento austro-tedesco in val d’Isonzo, nel 1917. Punta di diamante fu il Württemberg Gebirgs Battalion, nel quale si distingueva un giovane tenente, Erwin Rommel. Questi, trascurando cime e crinali, procedette per le valli, piombando infine sul Piave e catturando, forte di due soli plotoni, alcune migliaia di soldati italiani. La futura “volpe del deserto” avrebbe poi rievocato questa irresistibile avanzata nel suo libro-memoriale “Fanterie all’attacco”.

    • Canti dalla notte d’Europa/ Un epicedio per la Grande Guerra
      Rifugio Som Picol
      Domenica 27 agosto 2017
      21.00

      Spettacolo con Marzia Postogna, Nicolò Ceriani e Cristina Santin

      Dal 1914 al 1918 la musica ebbe spesso una funzione ancillare, rispetto alla guerra. Usata per propagandare la necessità di combattere, restituì però dalle trincee e dai campi di battaglia il dolore e il senso d’insensatezza vissuta dai soldati di ogni paese. Lo spettacolo considera, attraverso il fil rouge della musica popolare e colta, lo scoperchiarsi del tragico vaso di Pandora da cui uscirono i guasti del ’900, dalle fucilazioni per il dono di una pagnotta a un nemico, a una pace fragile e malata, dove si preparano i bambini per “la guerra di domani”.

    • Colture e attività silvo-pastorali in quota/ Antiche e nuove prospettive a tutela della montagna e dei montanari
      Rifugio Chiampizzulon
      Sabato 2 settembre 2017
      16.00

      Con Livio Poldini

      Se lo scorso secolo ha visto una costante e inarrestabile emorragia demografica dalle terre alte, più recentemente le possibilità offerte dal telelavoro hanno fatto registrare qualche esperienza di segno opposto.

      La scommessa però, oggi come un tempo, si gioca su un intelligente utilizzo delle risorse naturali, capace di privilegiare la qualità e la specificità dei prodotti alpini.

      Il loro rilancio va affidato ai presidi territoriali piuttosto che agli interventi centralistici, e deve passare per un nuovo prezziario della filiera lattierocasearia e in genere di tutti i prodotti d’alta quota, tenendo presenti le caratteristiche organolettiche, ma anche nutriceutiche che questi possono offrire.

      La presenza antropica è anche garanzia per il controllo e la manutenzione di quel territorio montano che costituisce oltre un terzo della superficie nazionale, e quasi la metà di quella del Friuli Venezia Giulia, e la scelte delle politica devono tenerne conto.

    • Fabrizio Scilla
      Rifugio Tolazzi
      Domenica 3 settembre 2017
      14.00

      Fabrizio Scilla
      violoncello solo

      Musiche di Johann Sebastian Bach e Krzystof Penderecki.

      Ventunenne, diplomato con lode e menzione d’onore al Conservatorio Verdi di Milano, Scilla si è esibito in importanti sedi, tra cui Musikverein di Vienna, Erkulessaal di Monaco, Grosses Saal e Wiener Saal Mozarteum di Salisburgo, Teatro degli Arcimboldi, Teatro Dal Verme e Teatro Verdi di Milano. La sonorità quasi umana del violoncello trascorre qui dalla polifonia meditativa della seconda Suite di Bach al parlato strumentale di Penderecki per tornare alla scrittura più impervia e virtuosistica della Suite n. 4 di Bach.

    • S-Legati
      Rifugio Corsi
      Sabato 9 settembre 2017
      21.00

      Azione scenica ispirata a “La morte sospesa” con Davide Bicocchi e Mattia Fabris.

      Nel giugno 1985 due alpinisti britannici, il venticinquenne Joe Simpson e il suo compagno di cordata, Simon Yates, hanno appena raggiunto la vetta del Siula Grande (6.536 m), nelle Ande peruviane, salendo per la prima volta la parete Ovest, quando scoppia una violenta bufera. Mentre i due scendono lungo una ripida parete innevata, Simpson perde un appoggio e precipita su una roccia rompendosi una gamba. Yates lo cala con laboriose manovre di corda e, nonostante il gelo e l’oscurità, tutto sembra procedere fino a quando non accade l’imprevisto: la parete è interrotta da uno strapiombo sotto il quale Joe si trova appeso.

      Simon è stremato e rischia di venire trascinato anche lui nel vuoto allo stremo delle forze. Alla fine recide la corda che lo unisce al compagno, abbandonandolo. Joe cade nel vuoto ma non muore.

      Inizia così una vicenda epica, di terrore, sofferenza e immensa forza d’animo, testimonianza di una straordinaria vittoria della vita sulla morte, a cui si è ispirata l’intensa azione scenica. La piéce completa un trittico: il dramma sulla Siula Grande è stato restituito nel libro di Simpson “Touching the void”, tradotto in italiano con il titolo “La morte sospesa”, da cui è stato poi tratto un film dal medesimo titolo.

Partecipa alle nostre iniziative!

Abbiamo preparato tante interessanti iniziative, per questo anno.
Girarifugi ti premia, Note e parole in rifugio, Giornata di Libera terra, Filiera d'alta quota!
Rimani in contatto con noi, puoi seguirci anche sulla nostra pagina Facebook
https://www.facebook.com/assorifugifvg
e vieni a trovarci nei nostri rifugi.

Ti aspettiamo!

 

Assorifugi Friuli Venezia Giulia

e-mail: info@assorifugi.it

Cod. Fisc.: 93007880300